Centro di Ascolto Caritas

LA CARITAS CITTADINA (cioè di tutte le Parrocchie bollatesi) promuove 

un PROGETTO ISTRUZIONE FORMAZIONE LAVORO

attraverso un BANDO con BORSE DI STUDIO

La Caritas Cittadina, le ACLI e il Comune di Bollate intendono sostenere il percorso scolastico dei giovani adolescenti e lo fanno mettendo a disposizione delle borse di studio per gli iscritti al primo, al secondo e al terzo anno delle Scuole Professionali, pubbliche e private.

“L'iniziativa - commenta Giuseppe Dusi, referente laico della Caritas Cittadina - è stata proposta considerando da un lato le difficoltà in cui versano numerose famiglie a causa della lunga pandemia e dall'altro riconoscendo alla scuola il valore della sua azione educativa e la sua influenza sullo sviluppo formativo dei giovani. La nostra intenzione è dunque quella di fornire un supporto economico ai giovani studenti iscritti alle Scuole di Formazione Professionale, fino alla conclusione del loro percorso scolastico; per questo la borsa di studio sarà pluriennale e prevedrà un sostegno di 600,00 euro ogni anno.

Lo spirito del progetto è stato condiviso dal Circolo Acli e dal Comune di Bollate che hanno contribuito alla sua realizzazione e che ringraziamo”.
Il bando, con i requisiti la tempistica e le modalità di partecipazione verrà pubblicato e pubblicizzato nelle prossime settimane.

-------------------------------

I CASSONETTI DELLA CARITAS “DONA VALORE”

Tutto il materiale raccolto viene donato ai più bisognosi?
No, solo una piccola parte del materiale raccolto viene distribuito ai bisognosi tramite i volontari dei circa 300 Centri d’Ascolto Caritas presenti in Diocesi di Milano. Si tratta di centinaia di migliaia di capi che vengono donati ogni anno. Altra attività è quella delle cooperative sociali della rete RIUSE che raccolgono circa 8.000 tonnellate di indumenti usati, non tutti riutilizzabili come indumenti. Si tratta di oltre 20 milioni di capi che non troverebbero un riutilizzo diretto da parte dei bisognosi ma che vengono gestiti come rifiuti nel rispetto della normativa ambientale vigente in Italia e servono ad innescare quel circolo virtuoso capace di generare occupazione per fasce deboli di popolazione e risorse economiche che vengono investite in progetti di solidarietà sul nostro territorio.

Che fine fanno gli abiti?
Una parte viene utilizzata per assistere le persone bisognose ed una parte viene commercializzata ad imprese autorizzate a svolgere il lavoro di selezione, cernita ed igienizzazione che sottoscrivono contratti commerciali ed etici con le nostre cooperative garantendo il pieno rispetto di tutte le normative nazionali ed internazionali.

Quale differenza c’è con gli altri cassonetti che si trovano su suolo pubblico o privato?
I cassonetti della Rete RIUSE sono gestiti da cooperative sociali no-profit che si impegnano a creare occupazione per soggetti in difficoltà e destinare i proventi ad iniziative di solidarietà sul territorio della Diocesi di Milano. I nostri cassonetti sono certificati UNI in materia di sicurezza. 

 * * * * * *

Il Centro di Ascolto CARITAS è aperto in Casa della Comunità tutti i mercoledì pomeriggio dalle ore 15.00 alle ore 16.30.

                                            Telefono: 02.99205573 - Email: tiascolto.bollate@tiscali.it
 

“… da quanto tempo non metti nulla nella cesta della carità… ?” 

Appello della “San Vincenzo” e della Caritas
Abbiamo bisogno di: olio - riso - pelati - carne in scatola – piselli - fagioli – lenticchie - zucchero – pasta – latte – caffè. Grazie!

* * * * *

Vogliamo proporre di acquisire uno stile verso la Carità: coltivare la scelta (che continua per tutto l’anno) di pensare sempre a chi ha meno di noi. Ognuno può scegliere a quale  partecipare in modo continuativo secondo le sue possibilità. 

  • Prosegue l’iniziativa “Fa’ volare la speranza”. E’ l’impegno a riservare, con  continuità, una quota mensile di 5 euro da destinare a chi si trova in difficoltà. Nella bussola delle offerte all’ingresso della chiesa o presso il “C. Ferrini” è possibile aderire. Di seguito trovate ulteriori informazioni.
  • La Cesta della Carità che accoglie generi  alimentari che saranno destinati alle borse della spesa per un centinaio di famiglie bisognose della  Comunità Pastorale. La si può trovare ai piedi dell’altare. 

* * * * *

"Fa' volare la speranza" - 2019

Rilanciamo il progetto «Fa' volare la speranza»

La crisi economica, che sembra diventata senza fine, ci provoca ad essere più decisamente coerenti col Vangelo. Il progetto della Caritas Cittadina è un’opportunità per tutti di costruire solidarietà, come frutto di più matura sensibilità, attenzione all’altro e ai segni del tempo in cui viviamo. Attraverso questo impegno continueremo ad educare noi stessi e la comunità a vivere una quotidianità più sobria e condivisa.

«1000 x 5»

Il rilancio del progetto, sotto questa nuova forma, si prefigge di riuscire a coinvolgere 1.000 persone (single, famiglie, commercianti, artigiani ecc.) che s’impegnino a riservare, con continuità, una quota mensile (5 euro) da destinare  a chi si trova in difficoltà.

Con quale scopo

Il Fondo sarà utilizzato per sostenere nuclei familiari, con precedenza per quelli nei quali sono presenti figli minori, residenti in città.

Gl’interventi saranno a destinazione mirata, e non a pioggia seguendo i seguenti criteri stabiliti dal Centro di Ascolto Cittadino:

- Microprogetto di supporto temporaneo - Progetto di aiuto mirato alle famiglie - Microcredito

Se la disponibilità del fondo lo consentirà un’apposita commissione valuterà la possibilità di effettuare anche interventi su progetti di promozione alla persona (sostegno alla frequenza di corsi di formazione e riqualificazione al lavoro, ecc.)

L’adesione alla proposta serve alla Caritas per poter prevedere la disponibilità degli aiuti.

Fondo Famiglia Parrocchiale “Fa’ volare la speranza”

GIORNATA A SOSTEGNO DEL FONDO “Fa’ volare la speranza”

Raccolto € 478,20

La Caritas ringrazia

 

SCARICA IL MODULO DI ADESIONE:

Attività del Centro di Ascolto Caritas Cittadino dal 2014

L'attività caritativa da gennaio 2015 ad oggi nelle Comunità di Cascina del Sole e Cassina Nuova:

Progetti e interventi effettuati dalla San Vincenzo e dal C.d.A. a favore di singoli e famiglie in difficoltà:

n. 46 per € 17.087,00

Borse di alimenti distribuite dalla San Vincenzo:

n. 80 al mese 

Altri progetti in cantiere.

* * * * *

CENTRO DI ASCOLTO CITTADINO

  • Sede di Bollate - Via Leone XIII, 14 - Telefono: 02 33300950
  • Sede di Cassina Nuova "Casa della Comunità" - Via Madonna, 6 - Telefono: 02 99205573 -